1050-1246

99PERAULIS FEVELA CUL MONT, PARLARE CON IL MONDO, TALKING TO THE WORLD

A cura di: Silvana Schiavi Fachin

Caratteristiche: f.to 9,5×5,5 – illustrazioni e stampa a colori – 99 pp

Art. 74, iva assolta dall’editore

Tempi di consegna:  2 gg

9,90
IVA inclusa Disponibile

Disponibile

Descrizione prodotto

Questo progetto  nato con l’obiettivo primario di portare i bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria alla graduale scoperta delle analogie e delle differenze che esistono tra le diverse visioni del mondo, i diversi comportamenti, credenze e opinioni dei popoli del mondo e a cogliere le corrispondenze o le divergenze esistenti tra gli elementi morfosintattici e lessicali che le lingue usano per esprimere la diversitˆà culturale e di pensiero. Anche l’introduzione delle diverse grafie risponde a questo stesso obiettivo. Lungo la sua storia evolutiva e in luoghi diversi, l’uomo ha inventato simboli grafici diversi per fissare e trasmettere nel tempo e nello spazio la sua parlata. Si tratta dunque di promuovere un’educazione pluriculturale e interculturale come base di un’educazione plurilingue; di insegnare prima di tutto e innanzi tutto a capire e a rispettare le differenze genetiche, di origine, di condizione sociale, di aspetto ,di lingua, ecc. per aiutarli a crescere senza pregiudizi e stereotipi ma anche orgogliosi dei valori alti della loro tradizione storica e culturale.

L’obietîf primari di chest progjet al è chel di puartâ i fruts de scuele de infanzie e primarie a scuvierzi, planc a planc, lis analogjiis e lis diversitâts che a esistin tra i mûts di viodi il mont, lis manieris di compuartâsi, lis crodincis e lis opinions dai popui dal mont e a individuâ lis corispondecis e lis diferencis che a esistin jenfri i elements dal sisteme (morfologjic, sintatic e lessicâl) che lis lenghis dal mont a doprin par pandi la diviersitât culturâl. Ancje la introduzion di manieris diviersis di scrivi a rispuint e cheste finâlitât. Vie pai secui e in lûcs diferents, l’om al à inventât simbui grafics diferents par fissâ e trasmeti tal spazi e tal timp la sô fevele. Si trate duncje di promovi une educazion pluriculturâl e interculturâl tant che fonde di une educazion plurilengâl; di insegnâ prin di dut e soredut a capî e a rispietâ chei/chês che a son diferets/is par nature, divignince, cundizion sociâl, aspiet,lenghe e v.i. par judâju a cressi cence prejudizis e stereotips ma ancje braurôs dai valôrs alts de lôr tradizion storiche e culturâl.